Polonia
 Home
  Chi siamo
  Viaggi
  Viaggio in Maramures
  Romania
  Bulgaria
  Polonia
  Moldavia
  Ucraina
  Armenia
  Volontariato
  Collaborazioni
  Partner
  Novità
  Dove siamo
  Contatti
  Mappa del sito
¬izia1=Viaggi dei Paesi dell'Europa dell'Est ¬izia2=Volontariato ¬izia3=Incontri di formazione ¬izia4=Promozione sociale&

    

 

La Polonia , situata nel cuore dell’Europa, si estende su un’area di 312,685 km2 di cui un quinto è coperto da foreste. Confina ad ovest con la Germania, a sud con la repubblica Ceca e la Slovacchia, ad est con la Lituania, la Bielorussia e l’Ucraina, a nord con la Russia anche se la maggior parte del suo confine settentrionale si affaccia sul Mar Baltico. La sua popolazione è di circa 39 milioni di abitanti. In passato è stato un luogo di unione tra l’Europa orientale e quella occidentale ed oggi, libera da interferenze straniere è davvero un paese da visitare, uno stato dai mille volti dove la capitale e le antiche città medievali sono abitate da una popolazione ricca di storia che riesce a conciliare modernità ed antiche ed affascinanti tradizioni e non è raro incontrare carri trainati da cavalli percorrere vicoli cittadini in zone in cui il XXI secolo sembra non essere ancora arrivato. La capitale Varsavia (Warszawa) conta 1.900.000 abitanti ed è attraversata dal fiume Vistola. Il paesaggio è per lo più pianeggiante, lievi ondulazioni si estendono nel boscoso nord ricco di laghi ove il distretto lacustre di Mazury è il più visitato del paese, mentre nell’estremo sud si trovano i monti Sudeti ed i Carpazi che includono i monti Tatra . La Polonia è ricca di fiumi tra i quali la Vistola , l’Oder che segna una parte del confine con la Germania, la Varta, affluente dell’Oder, ed il Bug . Paese fortemente legato alla tradizione cristiana, è ricco di molti luoghi di culto e santuari visitati ogni anno da grandi masse di pellegrini. Durante le sagre questi santuari oltre ad essere luogo di festività religiose, diventano spesso - per la loro preziosità artistica - scenografia di variopinte feste popolari. Vi invitiamo, viaggiando per la Polonia, a visitare questi splendidi luoghi di culto non solo cattolici ma anche ortodossi ed ebrei.

 

LINGUA:

Oltre il 98% della popolazione è di etnia e lingua polacca. Le minoranze sono di lingua tedesca, ucraina e bielorussa.

 

RELIGIONE:

La popolazione è cattolica per il 91%; minoranze di culto sono rappresentate da ortodossi, protestanti ed ebrei.

 

ARTIGIANTO E CUCINA:

I più apprezzati souvenir sono costituiti dagli oggetti in ambra, sia nella varietà cristallina che opaca. Molti artisti sono specializzati in creazioni artistiche uniche come le riproduzioni delle armature medioevali, candelabri e porta candele d’epoca. Nell’artigianato popolare è famosa la catena di negozi Cepelia, specializzata in oggetti d’oro. Numerosi sono gli oggetti in legno fatti a mano. La cucina polacca ha una gastronomia robusta, a base di carne e nel sud, ove l’influsso dell’Ungheria è forte, non è raro gustare un ottimo gulash. Il pasto principale è il pranzo, generalmente una minestra, una pietanza e il dolce. Ottime le minestre preparate con cavoli, cetrioli in salamoia, barbabietole, accompagnate da ravioli di forma particolare farciti con funghi o carne (barszcz), o quelle fatte con farina di segale acida servita con uovo sodo e pezzetti di salume (zurek). Il piatto nazionale è il bigos, uno stufato di carne, cavoli e crauti con aggiunta di prugne secche e spezie. Tra le pietanze i golabki, gli zrazy zawijane, e la selvaggina. Le bevande nazionali in Polonia sono, fin dal Cinquecento, i biondi idromeli preparati con miele naturale, e la birra.

 

DOCUMENTI E VISTI:

Dal 2004 la Polonia fa parte dell’Unione Europea, pertanto per l’ingresso nel paese peri cittadini europei è sufficiente la carta di identità.

 

VALUTA - CAMBIO:

La moneta Polacca è il Nuovo Zloty che viene diviso in 100 Grozy. 1 Euro = 3,57 Zloty; 1 Zloty = 0,28 Euro.

Le banche rispettano i seguenti orari: Da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 17.00, alcuni sportelli sono aperti anche il sabato dalle 7.30 alle 14.00. Gli uffici di cambio sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle 19.00 ed il sabato dalle 09.00 alle 14.00. Gli uffici postali sono aperti dal lunedì al sabato dalle ore 8.00 alle 20.00. Il cambio si può effettuare alla frontiera, negli alberghi, presso le banche o i cambiavalute privati autorizzati. Le principali carte di credito sono accettate negli alberghi, nei ristoranti e nei negozi di souvenir. È possibile tra l’altro prelevare contante dagli sportelli automatici delle banche e dagli uffici di cambio.

 

CLIMA:

La Polonia ha un clima continentale temperato incline a cambi improvvisi. La primavera è soleggiata e tiepida. Durante l’estate la temperatura media è sui 19 °C ma ci sono anche delle giornate molto calde con punte di 30 °C. L’autunno è generalmente soleggiato e secco; l’inverno è rigido e la temperatura scende spesso sotto lo zero.

 

COMUNICAZIONI:

Per chiamare in Polonia, comporre il prefisso internazionale 0048, di seguito quello interurbano senza lo zero e quindi il numero dell’abbonato richiesto. Come dappertutto è meno costoso telefonare dalle cabine telefoniche che dagli alberghi. Le schede telefoniche sono acquistabili presso le edicole. Si possono usare i telefoni cellulari.

 

TRASPORTI:

Il mezzo più economico e pratico per spostarsi attraverso la Polonia è il treno. Le linee polacche sono efficienti e acquistando il Polrailpass si può viaggiare liberamente per il periodo scelto; i luoghi dove non arrivano i treni sono comunque serviti dagli autobus. Oltre ai lenti servizi pubblici ci sono anche compagnie private che si fanno una spietata concorrenza e che percorrono con linee abbastanza rapide tutto il territorio. I biglietti si possono acquistare facilmente agli sportelli delle autostazioni, nelle agenzie di viaggio oppure dallo stesso conducente. Per viaggiare in auto è necessario possedere la patente italiana e la carta verde; l’assicurazione può essere stipulata direttamente alla frontiera. Un consiglio: se si viaggia in auto conviene fare il pieno di benzina ogni volta che si incontra un distributore.

 

ORARI APERTURA NEGOZI E SERVIZI:

La maggior parte dei negozi osserva l’orario 8.00-19.00, ma molti negozi di alimentari sono già aperti alle 6.00 del mattino. Ad eccezione dei grandi magazzini che restano aperti fino alle 18.00, il sabato i negozi chiudono prima. I piccoli negozi sono chiusi fra le 12.00 e le 15.00, mentre la domenica tutti i negozi sono chiusi.

 

FUSO ORARIO:

Nessuna differenza rispetto all’Italia.

 

ELETTRICITA’:

220 V, 50 Hz AC.

 

 

Via Brugnago 7/ 22070 CAPIAGO INTIMIANO (CO)/ Tel.+39 031462324 Email: info@stradedellest.org
Design Art Imaging ©2019 login release: 21/09/2009 - 19.00.16
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.