Moldavia
 Home
  Chi siamo
  Viaggi
  Viaggio in Maramures
  Romania
  Bulgaria
  Polonia
  Moldavia
  Ucraina
  Armenia
  Volontariato
  Collaborazioni
  Partner
  Novità
  Dove siamo
  Contatti
  Mappa del sito
¬izia1=Viaggi dei Paesi dell'Europa dell'Est ¬izia2=Volontariato ¬izia3=Incontri di formazione ¬izia4=Promozione sociale&

    

 

La Moldavia (ufficialmente Repubblica Moldova, nota anche come Moldova) è un piccolo stato dell'Europa racchiuso tra la Romania e l'Ucraina.

Ha una popolazione stimata di circa 4.320.490 abitanti. Già parte del Principato di Moldova, nel 1812 entrò a far parte dell'Impero Russo; in seguito alla dissoluzione di questo, nel 1918 si unì alla Romania. Venne nuovamente annessa dall'Unione Sovietica nel 1940 subendo diverse traversie durante la seconda guerra mondiale. Dal 1944 al 1991 fu una Repubblica Socialista Sovietica. Il 27 agosto 1991 dichiarò l'indipendenza dall'Unione Sovietica.

Capitale dello stato è la città di Chişinău (con una popolazione stimata di 610.946 nel 2007).

La Moldavia è una repubblica parlamentare. Dall'indipendenza la Moldavia è ufficialmente uno stato neutrale.

I confini della repubblica attuale ricalcano quelli della precedente repubblica socialista sovietica, nata nel 1940 dalla cessione all'Unione Sovietica della Bessarabia da parte della Romania, e dalla suddivisione dei territori annessi tra la nuova repubblica, a cui venne aggiunta inoltre la Pridniestrovie, e l'Ucraina (a cui andò la Bessarabia meridionale, o "Bessarabia storica"). A sua volta la Bessarabia si era formata dall'annessione nel 1812 all'Impero russo della parte orientale del principato di Moldavia, e della "Bessarabia storica", diretto possesso dell'Impero ottomano.

La Moldova offre ai visitatori una vasta scelta di turismo. Il suo paesaggio con i tanti piccoli e grandi fiumi, la sua storia con le rovine ancor oggi visitabili di trenta antiche città Geto-Daciche risalenti al V secolo A.C., le sue fortezze medievali, i suoi monasteri ortodossi ed infine le città. Chisinau, la capitale, è situata su sette colli e conta ben 800.000 abitanti.

Come le altre repubbliche ex sovietiche anche la Moldavia sta attraversando un periodo di evoluzione verso diverse strutture sociali e di mercato. La rilevanza del settore privato è gradualmente salita fino al 60% del PIL.

Inoltre attualmente il paese sta attraversando una grave crisi economica che sta portando molti moldavi ad emigrare altrove. Si calcola che siano circa un milione i moldavi residenti all'estero.

 

LINGUA:

La prima lingua ufficiale è il moldavo. La seconda lingua, cosiddetta "di rapporti interetnici", che è lingua ufficiale negli uffici pubblici è la lingua russa.

 

RELIGIONE:

La religione ufficiale è quella cristiana ortodossa.

La Chiesa ortodossa moldova è una diocesi autonoma della Chiesa ortodossa russa e dipende dal Patriarcato di Mosca, le parrocchie sono 1194. La Chiesa ortodossa della Bessarabia fa parte della Chiesa ortodossa rumena ed ha 124 parrocchie. Il 3,6% della popolazione appartiene alla Chiesa Ortodossa dei Vecchi Credenti.

 

ARTIGIANATO E CUCINA:

Ogni località della Repubblica Moldava offre una vasta scelta di prodotti tipici artigianali: dalle icone alle sculture in legno, ai ricami, ai costumi tradizionali, oltre ai famosi e coloratissimi tappeti in lana. E' possibile acquistarli un po' ovunque, nelle botteghe di città od in piccoli mercatini dislocati ai bordi delle strade principali.

A Chisinau poi esiste una vera e propria esposizione d'arte all'aria aperta: quadri, oggetti di ceramica, sculture in legno e molte altre piccole e grandi curiosità sono esposte ogni giorno dell'anno nei giardini pubblici del centro offrendo ai visitatori una vasta scelta per acquisti di souvenir d'arte.

Da visitare assolutamente per chi si reca in Moldavia sono le cantine vinicole, così numerose ed apprezzate da costituire una vera e propria "via del vino". La coltivazione della vite è infatti una delle più antiche attività del popolo Moldavo. La zona maggiormente produttiva è quella intorno a Cricova (a pochi chilometri da Chisinau) dove è possibile visitare e percorrere in auto una cantina sotterranea per circa 60 Km: la più lunga del mondo. Per chi ama il vino la Moldavia risulta essere un paese da non perdere. E' consigliabile la visita ad Ottobre quando le vie di Chisinau si trasformano in un'unica e grande cantina, dando origine ad un'immensa e briosa esposizione di vini e prodotti gastronomici locali.

 

DOCUMENTI E VISTI:

Dal 1° gennaio 2007 la Repubblica di Moldova ha abolito il regime dei visti per i cittadini dell'Unione Europea. Di conseguenza l'ingresso in Moldova per i cittadini italiani è libero e senza necessità di visto d'ingresso per un periodo non superiore ai 90 giorni. Rimane l'obbligo di presentazione del passaporto all'ingresso nel territorio moldavo.

 

VALUTA - CAMBIO:

1 Euro = 16,67 Lei Moldavi; 1 Leu Moldavo = 0,06 Euro. La diffusione e l’utilizzo delle carte di credito e dei traveller’s cheques sta aumentando, ma è ancora al di sotto degli standard europei e sono per lo più accettati nei grandi alberghi e ristoranti e negli esercizi commerciali più importanti. Presso le maggiori agenzie bancarie delle principali città sono in funzione sportelli “Bancomat” attivi anche con le più diffuse carte di credito.

 

CLIMA:

Il clima della Moldavia, pur mantenendo caratteristiche continentali è fortemente influenzato dalla vicinanza del Mar Nero. La stagione estiva è calda e lunga, le temperature medie superano i 20° C, l'inverno è relativamente secco e temperato, la temperatura media di gennaio è pari a -4° C.

Le precipitazioni annue sono pari a circa 600 millimetri nel nord e circa 400 mm al sud con picchi all'inizio dell'estate e in ottobre.

 

COMUNICAZIONI:

Le chiamate possono essere effettuate dai telefoni pubblici che funzionano con speciali carte telefoniche. Per chiamare l’Italia il prefisso è 0039, per la Moldavia 00373. In Moldvia è attiva la rete cellulare GSM. In virtù degli accordi di roaming con i maggiori gestori italiani, è possibile utilizzare il proprio telefono cellulare italiano per l’effettuazione e la ricezione di chiamate in Moldavia.

 

TRASPORTI:

Lo stato della rete stradale, a parte le via principali, è precario. Infatti specialmente le strade minori risultano sconnesse e molte non sono asfaltate. I trasporti urbani (spesso sovraffollati) non sono molto efficienti e sono effettuati con mezzi obsoleti; molto diffusi sono i taxi. Nelle tratte extraurbane operano ditte private di autopullman, spesso molto affollati, che effettuano percorsi che raggiungono per lo più quelle città ed i centri non serviti dalla rete ferroviaria.

 

FUSO ORARIO:

+1 ora rispetto all’Italia.

 

 

Via Brugnago 7/ 22070 CAPIAGO INTIMIANO (CO)/ Tel.+39 031462324 Email: info@stradedellest.org
Design Art Imaging ©2019 login release: 21/09/2009 - 19.00.48
Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.